CONSIGLIO DIRETTIVO

L'Associazione Gli Amici della Mozartina promuove attraverso i suoi soci, il suo consiglio direttivo e le sue attività valori, storia e umanita’ e si pone i seguenti obiettivi:

  • promuovere il nome e le opere di Giovanni Canciani

  • supportare per le proprie possibilità il Museo La Mozartina nei costi di gestione

  • promuovere lo spirito umanistico e la filosofia di vita di Giovanni Canciani

  • diventare veicolo di comunicazione e promozione territoriale/culturale, in forma preponderante musicale


 

Componenti del Consiglio Direttivo

Presidente

Matteo Macoaratti

"Quando l'amico Daniel mi ha chiesto di assumere la presidenza dell'Associazione ho provato una forte emozione: per me è l'opportunità di restituire l'immenso patrimonio di cultura, sensibilità, amore per l'arte e per le cose belle che Giovanni mi ha insegnato, tanti anni fa. Ho indelebile il ricordo di quando assieme suonavamo le sonate di Corelli, io al violino accompagnato all'organo dal Maestro, sul suo Giovan Battista Testa del 1650 su cui suonarono anche Haendel e Scarlatti...

Ringrazio Daniel e tutti i Soci per la fiducia accordatami."

Vice Presidente

M° Daniel Canciani Prochazka

Daniel, figlio di Giovanni, diplomato in canto, conoscitore profondo dell'armonia e della composizione, segue e gestisce in prima persona i Musei La Mozartina 1 e La Mozartina 2, l'archivio storico, i restauri degli strumenti, le opere lasciate dal nostro Maestro e Mentore

Direttore Artistico

M° Guido Rimonda

Guido Rimonda E’ stato assistente di Giuliano Carmignola e Franco Gulli presso la Scuola di Alto Perfezionamento musicale di Saluzzo. E’ docente di violino presso il Conservatorio di Torino. E’ stato nominato Cavaliere della Repubblica Italiana per meriti artistici nel 2012. Intensa anche la sua attività discografica che attualmente conta oltre 30 CD per Chandos, EMI, e Decca. Nel 2012 ha iniziato in esclusiva per Decca il Progetto Viotti: 15 CD contenenti l’integrale delle composizioni per violino e orchestra, con numerosi inediti e prime registrazioni mondiali.

Suona lo Stradivari del 1721 Jean Marie Leclair (detto Le Noir) definito da G. B. Somis “La voce di un angelo”.

E' stato allievo di Giovanni Canciani e suo amico, da sempre e per sempre.

Rapporti con le Istituzioni

Prof. Gabriele De Anna

Insegna filosofia politica e filosofia della scienza presso l’Università di Udine e presso l’Università di Bamberg (Germania), dopo avere fatto ricerca in USA, Inghilterra e Scozia. Tra i suoi interessi scientifici c’è anche il pensiero di Antonio Rosmini, il filosofo del cuore del maestro Canciani; ha anche scritto un volume sui seguaci di Rosmini in Friuli. Da bambino si è innamorato del violino ascoltando il concerto il la minore di Viotti e ha studiato violino in Italia (Castelfranco Veneto) e in USA (Università di Santa Barbara, California). Ha suonato alla Mozartina in alcune produzioni orchestrali del maestro Canciani e attualmente svolge attività di musica da camera e di musica liturgica.

CONSIGLIERE

Nicola Cossar

"Ho speso quasi 50 della mia vita a raccontare sui giornali la mia gente, la sua lingua, la sua identità  la sua cultura e, soprattutto, la sua musica e i suoi musicisti. In questo mio firmamento splende, radiosa, la stella di Giovanni Canciani. Un Maestro per amico"